I mondi di Koen Vanmechelen…

Può la sequenza del DNA di una gallina trasformarsi in opera d’arte? La risposta è affermativa se ad occuparsene è Koen Vanmechelen. Eccentrico, ma mai con una logica fine a sé stessa, eclettico ed inclusivo, di solida cultura rinascimentale, è il limburghese (prima che fiammingo) Vanmechelen. Limburghesi erano anche Brugel, Bosch e Rubens (oltre che Beuys), e ciò significherà pur qualcosa. Alcuni qualificherebbero come postmoderna l’opera del 54enne Koen, ma è un aggettivo, questo, che dice tutto e dice niente. In fondo siamo tutti postmoderni. Piuttosto nel variegato e multiforme operare di KV si può ben scorgere il seme creativo di tanti e tali celeberrimi antenati. Forse neo-barocco gli si attaglierebbe maggiormente, e non è certo un’accezione negativa, denotando al contrario una eccezionale attenzione anche al particolare minuto senza perdersi in banali e inutili decorativismi.

The Worth of Life 1982-2019 è la mostra promossa dalla Fondazione Teatro dell’architettura, con la collaborazione dell’Accademia di architettura dell’Università della Svizzera Italiana, in quel di Mendrisio e visitabile sino al 2 febbraio 2020 nella “Città dei Trasparenti” (informarsi anche di quest’ultima meraviglia storico-sociale-artistica…). Oltre sessanta opere, fra sculture, dipinti, neon, fotografie e installazioni all’esterno e nei tre piani del Teatro dell’architettura Mendrisio, porteranno i visitatori dentro l’immaginario di un artista (anche performer e videoartista, nonché attivista dei diritti umani) quanto mai originale e di vastissimo spessore filosofico.

Come detto, le sue sperimentazioni e mescolanze fra arte e scienza si nutrono di un ricchissimo humus culturale, una sorta di cerniera fra mondi e tempi. Sculture in ricombinazione, teste da medusa, ritratti di galline, mani giganti staccate dal corpo e distese sul pavimento, tassidermie, action painting… Il progetto artistico di Vanmechelen è spiazzante, ma non inquietante, foriero di riflessioni… “in un percorso lungo quasi quarant’anni – l’artista ha affiancato progetti di ibridazione di animali o vegetali alla contaminazione delle arti figurative, dei materiali e degli strumenti espressivi, facendo della proliferazione formale nella complessità concettuale la cifra di una poetica tanto singolare quanto inconfondibile. La sua arte è al tempo stesso espressione di un’estetica della meraviglia e di un’etica fondata sul valore della vita […] fino alla creazione di un formidabile parco della biodiversità chiamato LABIOMISTA dove, tra grande architettura e paesaggio, coabitano installazioni, opere e volatili delle specie più diverse”. E ancora… “l’immaginario di Vanmechelen, che ruota intorno alla figura della gallina quale simbolo incarnato dell’evoluzione bioculturale, si nutre di reiterazioni iconografiche e di accumulazioni semantiche, di metafore e di metamorfosi, di teatralità e di allegorie, per dare origine ad un universo visuale proteiforme e irregolare, come una perla scaramazza […] la sollecitazione dell’intelletto è in primo luogo effetto del coinvolgimento estetico e del fascino viscerale che la trasfigurazione di forme naturali in immagini chimeriche esercita sullo sguardo”.

Vanmechelen è un artista ammirevole e oltremodo stimolante: poliedrico, in possesso di una visione ardita, fra re-invenzione della Natura, compenetrazione di scienza e poesia e un’affascinante maniera di realismo fantastico.

Alberto Figliolia

Koen Vanmechelen. The Worth of Life 19822019, a cura di Didi Bozzini. Fino al 2 febbraio 2020. Teatro dell’architettura Mendrisio, via Turconi 25, Mendrisio (CH).

Orari: mar, mer, ven, sab, dom 12-18; gio 14-20.

Info: tel. +41 586665867, e-mail info@tam@usi.ch.

Ingresso: intero CHF/Euro 10, ridotto CHF/Euro 7; gratuito per i minori di anni 18.

Catalogo a cura di Didi Bozzini, Mendrisio Academy Press/Silvana Editoriale (27 x 27 cm, 144 pagine, cartonato, 100 illustrazioni in b/n e colore, edizione bilingue ita/eng, prezzo in mostra 30 CHF/Euro, prezzo in libreria 40 CHF/Euro).

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...