Archivi del mese: aprile 2015

“Davanti alla tenda”, Barbarah Guglielmana

L’incandescente materia dell’amore. La nostalgia dell’assenza. La surrealtà che si annida implacabile nel quotidiano. La dolce potenza del ricordo. Le catene della libertà. E rimpianti o rabbia esistenziale, ma anche slanci: lirici e fecondi. È una poesia carica e densa, … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

La tomba di ferro salato

La tomba di ferro salato Stipati nella stiva, segregati nel silenzio, consegnati ai liquidi abissi, in sorte a voi nemmeno è toccato d’esser corpi galleggianti, pur enfi d’acqua; a voi, bambini, donne e giovani senza nome, a voi il cielo … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Magic Johnson

Earvin Johnson Jr. (Magic) La Ville Lumière e l’oscura Senna, l’odorosa mole di Notre-Dame e i gradini di Montmartre; notti di gloria e giorni vacillanti… Non fu il mal francese, ma un altro di subdola specie, comparsa tragica e solitaria, … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Fai del bene…

Fai del bene e sarai ripagato col male, anche sotto forma di bombe rilasciate da droni in silenti voli: raffinati oggetti, tecnologia perfetta, proietti che cadono netti pure su matrimoni, funerali, bambini e innocenti. La guerra, oggi, è pulita, le … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Operai sui tetti

Operai sui tetti Arroccati su un carroponte in un vuoto verticale mentre respira tutt’intorno la speculazione finanziaria e immobiliare con cemento, derivati e denaro virtuale. Non è più tempo di compagni, è solo il tempo del profitto, la bandiere rosse … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Sull’oscuro greto del fiume

Sull’oscuro greto del fiume arrivai dopo un lungo viaggio nella luce del sogno: la sponda (dell’altra non so) su cui muovevo la mente era abitata da fantasmi e figure che furono umane (ma io non ne conoscevo alcuna). Resistetti nel … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

A Gianpiero Combi

Gianpiero Combi Come un ragno nell’ombra la muta nera fra i pali quadrati, tuffi su tacchetti rompiossa, il tuo mestiere era arduo coraggio, idea di fermare il moto delle sfere nell’eterno istante di una presa volante o una respinta a … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento