Archivi del mese: ottobre 2018

Avevo un bel pallone rosso-Storia di Margherita e Mara

Avevo un bel pallone rosso e blu, ch’era la gioia e la delizia mia. S’è rotto il filo e m’è scappato via, in alto, in alto, su sempre più su. Son fortunati in cielo i bimbi buoni, volan tutti lassù … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Agli ulivi di San Vito dei Normanni (A Lorenzo Caiolo)

Sono felicemente reduce da meravigliosi giorni in quel di Ostuni, San Vito dei Normanni, Brindisi et alia, insieme con tanti amici/amiche, artisti/e, per la Settimana dei bambini del Mediterraneo. La manifestazione si è svolta nel ricordo di quella grandissima persona … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Stasera, padre, berremo insieme-A Carmelo Figliolia (Enna, 28 agosto 1930-Milano, 29 ottobre 2018)

Stasera, padre, berremo insieme Stasera, padre, berremo insieme. Berremo anche se tu non ci sei più, Vedi, ho posato davanti a me anche il tuo bicchiere. Ora stappo la bottiglia: un Nero d’Avola, scuro, forte, come la terra da cui … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Ti odio! (O contemplando un elastico)

Ti odio! (O contemplando un elastico) Ti odio! Titirotistirotipiegotispiego… E poi provo a forgiarti fino a farti divenire come… Tiramolla! Scarpe-piedeadiscogialleguanti-manibianchipapillonegibusrossoilnasoaturacciolo e il corpo come un apparente snodabile tronchetto di liquirizia. E però sei ridicolo anche in questa forma semi-umanizzata. … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Genoa, walking # 1

Genoa, walking # 1 Uccidi lo Stato che è in te Lo zen e le benzo L’iguana dalla lingua di fuoco sullo sportello di ferro arrugginito L’airone di mare e il mercante di pietra Solitudini in pixel Obiettivi sensibili Elvis … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

L’Insonne

Le ombre del passato. Ma forse è il presente a essere insostenibile ombra. Il manto dei ricordi (di per sé sofferenza commista a nostalgia) è come una notte insonne trascorsa nell’attesa: di ciò che (non) è stato, di ciò che … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

René Magritte al LAC di Lugano

Un naso-proboscide s’ infila in una pipa (ma è una pipa? Oppure è l’idea di una pipa?), mentre una candela s’erge a far luce attorcigliandosi alla sua base come un sinuoso corpo di serpe///E chi è quell’oscuro viandante in impermeabile … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento