Archivi del mese: febbraio 2020

Cabaret Sacco & Vanzetti

Here’s to you, Nicola and Bart, Rest forever here in my heart, The last and final moment is yours That agony is your triumph (Joan Baez) Ferdinando Nicola Sacco (Torremaggiore, 22 aprile 1891-Charlestown, 23 agosto 1927); Bartolomeo Vanzetti (Villafalletto, 11 … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

l’orecchio sinistro di Vincent

l’orecchio sinistro di Vincent, pulsazione infinita monumenti di nubi crollano sul mare nebbie invadono il ventre interminabili gallerie bucano il viaggio l’orizzonte è una macchina di pioggia fughe di case su invisibili rotaie alberi d’agrumi e ciliege svaporano nel ricordo … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Ancora una volta perso

Ancora una volta perso nelle note del sogno, in quella zona fra crepuscolo e notte (che non è crepuscolo, che non è notte) e la musica che rimbalza nei reni è fredda, come polvere interstellare, come le strade dell’infanzia che … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Non ci resta che ridere-I Legnanesi

Perché Dio ha creato l’uomo con un solo mento? Perché non poteva creare altri menti (Teresa Colombo) Non ci resta che ridere. In effetti quando hai a che fare con I Legnanesi così è. L’omonimo spettacolo sarà in scena al … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Fabrizio De André & PFM-Il concerto ritrovato

Via del Campo c’è una bambina/ con le labbra color rugiada/ gli occhi grigi come la strada / nascon fiori dove cammina. Così bello da piangere. 3 gennaio 1979, Padiglione C della Fiera Internazionale di Genova. Una folla giovane, strabocchevole, … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Utøya, Teatro Litta

Tre coppie in colloquio (e conflitto): marito-moglie/fratello-sorella/poliziotto e poliziotta. Il suono di uno sparo, che attraverso un cellulare si diffonde e si ripete, colpo dopo colpo, disperata malefica eco. Siamo in Norvegia, a Oslo o altrove, anche se tutti sembrano, … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Impressionisti segreti

Sedimentati per sempre nell’immaginario collettivo. Artefici di una pittura sognante e realistica, naturalistica e luminosa, impressiva… Parliamo, facile a comprendersi, degli Impressionisti, dopo i quali nulla sarebbe mai più stato uguale a prima, con le convenzioni accademiche e le relative … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Cordoni ombelicali volanti…

Cordoni ombelicali volanti per portare altrove germi di stelle. Farfalle di carta che veicolano semi e seminano sangue. Avere il terzo occhio in fronte a forma di triangolo: trinità di fiumi. Piste di nubi psichedeliche. “Foderami Merceria” era scritto sull’insegna … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Un tuareg attende il treno

Un tuareg attende il treno fra i binari 1 e 4 di una stazione dal nome ignoto; nell’attesa scruta l’orizzonte di traversine e il pietrisco metropolitano, in vana ricerca del deserto perduto. Piastrelle di silenzio è il cielo; astratte onde … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Corto

È il fumo della tua eterna sigaretta, Corto (avevi come antenato il lusitano-malese Yanez de Gomera?), a creare nuovi orizzonti, isole, nuvole? Quanti sogni, Corto, hanno saputo ancorarti alla realtà? Quanti deserti hai attraversato e quanti mari solcato? Sei partito … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento