Archivio dell'autore: alberinube

Guido Gozzano-Tutte le poesie

Loreto impagliato e il busto d’Alfieri, di Napoleone i fiori in cornice (le buone cose di pessimo gusto!) il caminetto un po’ tetro, le scatole senza confetti, i frutti di marmo protetti dalle campane di vetro, un qualche raro balocco, … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Intorno al Gran Mimo Paolo Nani

Come ogni anno, a dicembre, fa il suo ritorno a Milano. Chi? Paolo Nani, uno dei più grandi mimi del mondo, attore di teatro fisico o non verbale baciato da un talento sterminato e da una vis comica poderosa e, … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Vigilia di Natale

Si sta avvicinando il Natale. Anni fa in terra africana (credo nell’attuale Sud Sudan) una banda di predoni devastò un villaggio. Fra i superstiti un bambino (all’inizio pareva una bambina) che si trascinava carponi sulla polvere. Alle sue spalle un … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Come si addice la neghentropia

Come si addice la neghentropia al silenzio cosmico? Stocastico è il mattino, un coro alato che inizia già nei termini delle tenebre. Caso o causa? Endogenesi o eterogenesi? Ho incontrato sulla banchina della stazione della metropolitana un cieco, uno zoppo … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Fine pena: ora

“Mi sono impiccato. Mi scusi, non lo farò più”. Chiedere scusa per aver tentato di togliersi la vita è l’ennesima distorsione prodotta dalla detenzione: in carcere si è sempre dalla parte del torto, qualunque cosa si faccia. Ma in quel … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Kuniyoshi

Kuniyoshi. Il visionario del mondo fluttuante. Non poteva trovarsi miglior definizione per questo straordinario artista e per la splendida mostra allestita, per la produzione di MondoMostreSkira e a cura di Rossella Menegazzo, sino al 28 gennaio 2018 al Museo della … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Due poesie per l’Etiopia

Verde, poi giallo, infine nero… (Ai bambini di Addis Abeba, Gambela, Pinkyo, Opagna e Gomma) Verde, poi giallo, infine nero… le erbe bruciate per disinfestare con il fumo, per fertilizzare la terra, generosa verso la selva, avara con l’uomo. Lungo … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento