Archivi del mese: agosto 2017

Poema del 20 agosto 2017

Nella deserta piana una macchina a cilindro fugge slontanandosi all’orizzonte mascherato della polvere Tentacoli di luce dalla piovra-arcobaleno frugano nella gola di uomini-gomma sospesi nell’arido Seducenti lingue analizzano suadenti inguini mentre luminosi dischi volanti piombano il sogno Ragni dalle pupille … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Per Barcellona

Ho sempre guardato a Barcellona con un occhio più che attento (tifo pure per i blaugrana di calcio): luogo capace di esprimere genio, intelligenza, cultura e fantasia; laboratorio di idee; porto d’incontro di genti le più disparate. Luogo di bellezza … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Das Kapital

Das Kapital Weltanschauung Ukase Marginalizzazione Una fune sopra l’abisso o Il lavoro incorporato nella merce Lo sparo di Majakóvskij Le ossa di García Lorca Assaltare il Palazzo d’Inverno Sceverare la verità dall’amore Gli occhi della notte e il ricamo delle … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Il pifferaio di Hamelin…

Il pifferaio di Hamelin sempre all’erta con le masse Lacerti di sogno lavacri di ricordi Persino il canto delle sirene si è rattrappito allo sguardo della Medusa Un’isola deserta nel nulla equoreo Gli amplessi mancati del filosofo (invidioso di satiri … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

haiku del 17 agosto 2017

Alpine landscape. Horizons behind the light. Clouds sail in silence.   Alberto Figliolia

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

“E coloro che furono visti danzare…”

“E coloro che furono visti danzare” Weg im Dunkeln Schmuggler Unterwelt Geräusche Gestalten Fra noia e dolore… Krebs Feuer Brücken im Moor Versteck Buch “vennero giudicati pazzi da coloro che non potevano sentire la musica”

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

acque reflue

acque reflue Dio Madre onnipotente supereroine e supereroi posticci alle colonne di un ponte denti di cobra che grondano miele ombre circolari per saecula saeculorum case-fungo piantate nella pianura di cemento il violento brusio della folla accatastata nel palazzo delle … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento