Archivi del mese: dicembre 2016

Dreams

rane squartate piovvero dal cielo e perle radianti e giocattoli infuocati e tasti di pianoforte lapilli atemporali secchi di terra nera   e la Terra era crepata i boschi di carbone luccicante e tamburi creavano ombre di suono adescando i … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Ogni cosa conta, qualsiasi…

Ogni cosa conta, qualsiasi… la nebbia che ti avvolge nel diafano schermo di dicembre e il suo improvviso diradarsi; i faraglioni delle luci di periferia – brevi, poche – nello spugnoso silenzio dell’alba; i solitari infreddoliti viaggianti lungo le vie … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Non vederti più

Non vederti più Non vederti nella penombra di quella che fu la nostra stanza a gambe larghe un filo di sperma dal tuo sesso a colare mentre fuori la nebbia cala come delicato piombo nelle fibre dell’anima   Non vederti … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Un pesce palla a pois arancioni volante Due putti su una nube di cotone e tutt’intorno nuvole dirigibili Una pin-up su una sfera lampeggiante con le ali Un sottomarino a forma di creatura degli abissi monocola e con antenne A … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Un fardello di sogni stinti

Un fardello di sogni stinti Un fardello di sogni stinti. Gli abiti consunti, ogni giorno una macchia diversa: continenti, isole fra oceani di fallimento. Lo scricchiolio delle ossa, l’urlo muto dei tendini. La colla dei pensieri. Seduto su un gradino … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

“Next stop Pagano”

“Next stop Pagano. Open doors right.” Il giovane apre un seggiolino portatile. Si siede. Un orecchino al lobo sinistro. Una fascia a cingergli il capo. Pantaloni multitasche. Comincia a percuotere e a strisciare il suo strumento: uno hang. Sonorità cosmiche … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

oltre la nebbia

  oltre la nebbia il violino del tramonto dopo il tramonto il manto della nera notte nella notte un cielo trapunto di stelle con le stelle stimmate di luce nel cuore Alberto Figliolia

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento