Archivi del mese: marzo 2016

Symbolism

La luna e il giglio L’aspide del pensiero e l’Amore che si libra e posa con ali di libellula su lussureggianti ninfee Lucifero ha occhi d’oro e cuscini di paure… “Eritis similes Deo” Una crocifissa con spine di rosa, due … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Dalle vetrate di noia

Dalle vetrate di noia dell’ufficio scorgo un celta barbuto comparire al balcone del suo condominio color vinaccia: in mutande, la camicia aperta sul petto nudo, la pancia da bevitore di cervogia, i capelli neri a codino, la barba riccia, una … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Il concerto notturno

Il concerto notturno degli uccelli… Nelle tenebre inizia il canto degli alati e al sorger della luce s’acquieta.   Alberto Figliolia

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Maria

Maria bambina, terrorizzata dall’angelo dalle ali di fuoco multicolore: la sua voce suadente, arcana d’altri mondi, che parlava senza muovere le labbra: sequenza d’infinito, brivido astratto, sogno. Maria che sperasti comunque quando ti recavi alla fonte e scorgevi nel riflesso … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

fra le macerie di strade e piazze

fra le macerie di strade e piazze lungo le rive dei fiumi, oltre il mare giacciono i morti di ogni nazione si assomigliano tutti la stessa espressione di ebete paura le stesse mani rigide e contorte   le donne di … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Sette anime

Sette anime (Catalogna, 21 marzo 2016) All’imbrunire di questo primo giorno di primavera osservo il cielo dalla griglia del mio spazio metallizzato. Penso al tepore dei giardini di marzo, ai campi appena sbocciati e a un’altra stagione da vivere dietro … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Gli psicopatici sono al potere

Gli psicopatici sono al potere, hanno aspetti rilassati e crudeli, con il volto biaccato, gli occhi bistrati e le menti laccate; quando i potenti si sposano festeggiano nel bosco che fu, fra penombre e alberi divelti dal cemento, mentre sulle … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento