Il silenzio pesante delle nubi

Il silenzio pesante delle nubi

al cupo orizzonte.

Solo una torre lampeggiante, lontano,

a celebrare gli antichi fasti

della luce.

Il ronzio a vuoto della tangenziale.

Intervalli di risa senza volto

nella strada semisommersa

dalla noia.

La malinconia dei ricordi

ma, soprattutto, quella del futuro perduto.

Giaccio fra coltri di carta oppiata

in mari di nulla,

la mia identità niente di più che

un numero di matricola.

Alberto Figliolia

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...