“Back to Dance”, Kataklò Athletic Dance Theatre al Teatro Carcano

Danza e atletismo, acrobazia e arte. Impossibile etichettare un fenomeno come i Kataklò. Anzi, Kataklò Athletic Dance Theater.

Teatro fisico per eccellenza, fatto di grazia e potenza, armonia e suggestioni che si liberano dal movimento coordinato dei corpi che la musica e le scenografie assecondano sempre.

Il nuovo spettacolo al Teatro Carcano della compagnia di Giulia Staccioli, ideatrice e direttrice artistica del gruppo, giunge come una sorta di autentica catarsi dopo la prigionia della pandemia, felicemente sfrenato e nel contempo con un controllo formale e dei mezzi tecnici perfetto. Muscoli e articolazioni che cantano.

Ritmi urbani e metropolitani, metallicoelettronici (con richiami alla breakdance o alla black music), dissolvenze e dissoluzioni o convulsioni e robotici automatismi nell’arco stranito della contemporaneità, ma anche vitalismo e ritrovata gioia di stare insieme; quadri mitologici, cosmici o ancestrali; meravigliose le scene della sciatrice nella bufera di neve, scossa dalla tormenta, o della marina evocata da un velo che ondeggia come farfalla, acqua che ingloba, che pare librarsi e ricadere, tremendi e bellissimi, squassanti e commoventi momenti di Natura; corpi che sembrano fondersi, babelici movimenti, persino un delizioso sketch palestrato con un gioco di corde fantasmagorico; infine un travolgente tourbillon di musiche anni Ottanta o giù di lì che danno il la a una forsennata splendida coreografia.

Sei mostri di bravura i membri del Kataklò e immensa, come sempre, l’opera immaginativa e organizzativa di Giulia Staccioli.

A toccare ulteriormente gli animi la chiusura con le note di Voglio vederti danzare del Maestro Franco Battiato.

Pubblico giustamente esaltato dalla performance collettiva e dei singoli. Una botta di bello, un’iniezione di entusiasmo direttamente nel cuore.

Alberto Figliolia

Back to dance, Kataklò Athletic Dance Theatre. Ideazione e direzione artistica di Giulia Staccioli, assistente alle coreografie Irene Saltarelli, costumi Elia Docente e Aurora Mazzi, musiche AA.VV. Con Gian Mattia Baldan, Matteo Battista, Giulio Crocetta, Carolina Cruciani, Eleonora Guerrieri, Sara Palumbo. Teatro Carcano, Corso di Porta Romana 63, Milano (MM3 Crocetta). Fino al 30 gennaio 2022.

Info: prenotazioni telefoniche 0255181362 e 0255181377; vendite online biglietti.teatrocarcano.com, happyticket.it e vivaticket.it; e-mail info@teatrocarcano.com; sito Internet http://www.teatrocarcano.com.

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...