Lampioni come guerrieri marziani

Lampioni come guerrieri marziani

e antenne per captare il silenzio cosmico

Il mattino è un bottone d’osso

levigato come un sasso di fiume

Io mi muovo con borse incongrue

a cercare il senso delle ore

Il solitario gracchiare di un corvo

e da lungo non vedo più rondini

Zanne d’avorio mi scavano la mente

e io lecco il sangue del disincanto

Sola consolazione il rumore della centrifuga

della lavatrice che lava i panni sporchi

Alberto Figliolia

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...