“Cerchi” di Michele Polo

Ricevo e volentieri pubblico questa bellissima poesia di Michele Polo…

Cerchi

Il cerchio di un vecchio quadrante

percorso da mute lancette,

armenti che trascinano il tempo.

Un tempo che a sera si chiude

e riprende diverso ma uguale

mischiando lo ieri con l’oggi.

Un tempo non linea ma cerchio

che torna al punto del via

smarrendo il conto dei giri.

E questo mio tempo rotondo

mi offre un’ansa di quiete

un porto, un riparo tranquillo.

Il bimbo e l’uomo di oggi

assieme sullo stesso percorso

di un tempo che passa e non passa.

Ma a volte mi sembra che questo

non sia custodire il passato

ma solo scappare alla morte.

Che un tempo che corra e si intrecci

al vago proceder del caso

cometa che attrae in mare aperto

mi tace del nostro destino

siam stella cadente che brilla

e luce che di colpo si spegne.

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...