Il tempo consuma la mia pelle

Ospito volentieri la bellissima poesia dell’amico poeta Marcello Cicconi…

 

Il tempo consuma la mia pelle

Il tempo consuma la mia pelle
e l’anima arrugginisce dietro agli eventi…
Silenzioso combatto un presente fastidioso
per un passato distrattamente vissuto…
Tanto rumore colpisce una testa confusa
abbandono il mio io vagabondando dentro
un non luogo
fluttuo ingoiando aria infetta
sono libero di odiarmi e nessuno può impedirmelo…
La tristezza presente mi ricorda chi sono
le genti vicine come vento appaiono e scompaiono
lasciando pezzetti di cuore sotto i miei piedi…
Tutti prima o poi si allontanano
non comprendo il come né il perché
sono sempre solo in mezzo a tanti…
Tutti spariscono come per magia
credo di aver fatto un brutto sogno
ma la realtà si mostra prepotente…
Vorrei piangere la mia solitudine
arrabbiarmi lacrimando
strillare l’odio verso di me
punirmi e punirmi
sono solo e la vita mi appartiene cruda…
Sarei felice volendo, avrei molta forza volendo
potrei essere libero volendo
ma amo essere prigioniero della sofferenza…
Tutti spariscono da un momento all’altro
credo di fare brutti sogni
sembra una magia
ma tutto è reale
presenti rimangono solo
pezzetti di cuore sotto i miei piedi…
Non è una magia
è la maledizione
degli uomini soli…
Vorrei piangere per dimostrare
dimostrare a me che sono sensibile
all’abbandono…
Vorrei piangere continuamente
così guarirei il mio pensiero confuso…
La maledizione degli uomini soli
impone regole impronunciabili…
Solo tu riusciresti a spezzare l’incantesimo
riportando i miei piedi sulla terra calpestabile…
Tutti come per incanto si allontanano
procurando cicatrici sul mio corpo
e nei pensieri che martellano il cuore
facendo mancare l’ossigeno ai polmoni
l’appetito svanisce assieme ai sorrisi
oramai dimenticati…
Chiedo solamente aiuto
vorrei essere l’uomo che ero
e non l’uomo solo che sono…
Tutti svaniscono
ma nonostante io sia maledetto
ho nel cuore amore
e amerò continuamente chi è svanito
come la sabbia soffiata dal vento…

Marcello Cicconi

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...