A te, Giordano…

A te, Giordano…

A te, Giordano, guardarono

anche nel buco del culo

solo perché il Vero cercavi.

Colava il sangue

dalla mascella spaccata,

dal palato squarciato,

mentre passavi

fra la folla vociante

e le coscienze mute,

macchiandoti

la veste, le carni, le unghie

come biacca

il viso di geishe sapienti.

(La teofania non è per tutti!)

Prima del rogo

quali pensieri, quali sogni

s’aprirono nella tua mente

e ti si accesero nel cuore?

E nel fumo gli infiniti mondi…

Alberto Figliolia

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...