Tra i cancelli inquieti

Ricevo e volentieri pubblico questa splendida poesia di Silvana Ceruti, che brevemente, sotto, commento…

Quali sono i cancelli inquieti? Quelli di un luogo di prigionia? O quelli che conducono a un altrove inimmaginabile, segnacolo di confine, limite da varcare? Un inconoscibile che pure ci sorprenderà? Tra i cancelli inquieti delle nubi… eppure in questo regno del dubbio, che la quotidianità è, la prospettiva può, ancora e sempre, dilatarsi: alle nubi, all’infinito.

il cuore resta appeso alle labbra/ come un naufrago al legno… versi meravigliosi, strazianti. Una domanda rivolta a chi? Forse al Dio che non si manifesta? E non basta più intuirLo o sperarLo.

Ho contato tutte le pietre del sentiero […] Come un ladro il dolore/ si è infilato nel petto… Ci salverà, può essere, il mite abisso, quello che tutti ci attende, cui tutti inevitabilmente tendiamo? Quell’estremo paesaggio dell’anima, quello sguardo fraterno verso l’umanità comune…

Tra i cancelli inquieti

 

Tra i cancelli inquieti delle nubi

si smarrisce il mio grido

e il cuore resta appeso alle labbra

come un naufrago al legno

 

Che ne sarà di me se Tu

non lo raccogli?

Come resisterà al gelo

che l’assidera?

 

Ho accarezzato le ortiche dei campi

Ho contato tutte le pietre del sentiero

Non conosco i confini del viaggio

Come un ladro il dolore

si è infilato nel petto

e un segreto nasconde

il luogo del riposo

 

Lontani nodi mi legano

nella cella del passato

In un groviglio sto

come pecora smarrita

Meglio se Tu mi annienti

Meglio se mi precipiti

nel Tuo mite abisso

 

Milano, 28 giugno 2019

Silvana Ceruti

 

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...