Guerre…

Guerre… Guerre preventive, guerre umanitarie… Uno stato di guerra permanente sulla faccia del pianeta… E, mentre con la connivenza di troppi governi e non poche banche i trafficanti di armi ingrassano, la povera gente muore: Siria, Yemen, Africa, nei trasferimenti fra le sabbie e le pietre roventi dei deserti, sulle paurose piste marine (tombe di ferro salato). Oppure viene torturata nei lager libici, la cui situazione è ben nota a ogni Paese europeo, la cui situazione è ben nota a ogni Paese europeo (la ripetizione è voluta)…
Che ipocrisia!

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...