I crotali intrecciati di Nuhualpilli…

I crotali intrecciati di Nuhualpilli crepitavano nel silenzio
Mentre vedevo il potere delle acque e quello del fuoco sul genere umano e
Palpitanti cuori sugli altari della discordia e
Vedevo armati ferrigni sulle rive dell’oceano, ai limiti della boscaglia, e un cane dal manto nero scrutare immobile l’orizzonte e
Idee d’altri navigli provenire dall’est distruttore poi
Idoli giacere spezzati – prede del dimentico futuro e
Il vaiolo imperversare deturpando ogni volto di fanciulla poiché
Di ogni paradiso l’uomo può fare inferno e

Crateri contenere vino come lava fluente nelle vene e
Stordire indovini e ciclopi, eroi e vigliacchi, maghe e porci poiché
Comune è la sorte sotto i dadi celesti

 

Alberto Figliolia

twitter @phigliolia

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...