Camminano gli spettri…

Camminano gli spettri tutta la notte

il solo conforto delle luci artificiali di bar

dove entrano per non consumare

salutano l’inesistente e se ne vanno di nuovo

alla deriva con altri fantasmi

tutti apparizioni, tutti imitazioni senza soluzione

Un albero enorme, abnorme, ha piantato le sue radici

nello stomaco della Terra succhiandone

tutti gli umori, tutti gli amori

il suo tronco è marrone come l’oscurità

che trapela e invade

i suoi rami toccano il cielo

amorfo e sempre uguale

Glabre, senza genere ed eleganti larve

camminano con gli spettri tutta la notte

passi che risuonano silenti nei meandri

dell’anima senza saperlo affranta

Una striscia violacea fa da tapis roulant

che devia, smorzandovisi, verso il cielo

apparecchiato d’insulse e inusuali carcasse

Alberto Figliolia (da Poesie scelte, 2010, Albalibri)

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...