Il ronzio del traffico

Il ronzio del traffico

come il fluire del tempo,

il miele delle gomme

sull’asfalto sdrucito

dall’inverno.

Riverbera il cielo

pallide strisce

di luce.

Come insetti

ci trasciniamo

nelle strade,

le ali recise

dall’abitudine.

Abiti di gelo,

aliti come un velo

imbozzolano

i palazzi

e le parole

dietro gli oblò –

battono inutili

sul vetro.

Per salvarsi

non resta che costruire

insieme

da grumi di significato

una corona di pensieri,

immaginare

sei raggi di libertà,

praticare

la Resistenza della poesia,

piangere infine

per un fiore che nasce

dal cemento.

Alberto Figliolia

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...