ore 4,40… un improvviso risveglio

ore 4,40… un improvviso risveglio

in un angolo tante magliette strappate

in un altro angolo il crepuscolo farsi notte

e il fumo di una sigaretta furtiva

 

poi o prima – i tempi son confusi –

scale mobili a onde

saliscendi artificiali a colmare le distanze

e volte con lampeggianti neon

e tappeti luminosi

e insulsi chiacchiericci

 

infine tu, in chiesa e sul balcone, bellissima come un sogno perduto

 

Alberto Figliolia

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...