Fu il titolo di un libro…

Fu il titolo di un libro…

 

Fu il titolo di un libro

(forse Baudelaire

in edizione economica)

a farci incontrare

o forse un grido di gabbiano

in una spiaggia solitaria,

fra conchiglie frantumate

e lente onde a rotolare

da un’incredula vastità.

 

So che mi persi

in quel tuo piccolo angioma

là, sopra il seno destro:

mi pareva, quel piccolo angioma,

la mia Terra del Fuoco,

il mio confine, la fine

della civiltà e della storia,

l’inizio dell’avventura.

 

Non sapevo ancora

che il mondo è un’idea imperfetta.

Ora che son vecchio

e ho corso a perdifiato

nel giardino delle illusioni,

ora so che l’amore

è un’invenzione gratuita:

può nascere dal titolo di un libro

(forse Baudelaire

in edizione economica)

o forse da un grido di gabbiano

in una spiaggia solitaria,

fra conchiglie frantumate

e lente onde a rotolare

da un’incredula vastità.

 

Carezzo con lo sguardo

il tuo piccolo angioma

là, sopra il seno destro

 

e mi lascio avvolgere

dal sonno.

 

Alberto Figliolia

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...