Tu mi attendi

Tu mi attendi

ai confini dell’amplesso

come in una tavola di fumetto

con pazienza

con ardore

con rancore

Tu mi attendi

partitura d’incompiuto

scommessa d’insoluto

gli occhi chiusi

sull’assurdo

di quest’amore senz’amore

Le carte dei tarocchi ci giocano nell’anima

il grammofono canta una canzone stridente

e strusciata

quando io ti prendo: senz’averti, sempre e mai

mentre tu mi attendi

ai confini dell’amplesso

come in una tavola di fumetto

con pazienza

con ardore

con rancore

partitura d’incompiuto

scommessa d’insoluto

gli occhi chiusi

sull’assurdo

di quest’amore senz’amore

Alberto Figliolia (da “Poesie scelte”, 2010, Albalibri)

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...