i miei sogni sono sempre al crepuscolo

i miei sogni sono sempre al crepuscolo

dove l’acqua scorre a rovescio

e la luce piove in sé stessa

un banale impassibile ritorno all’infanzia

perché tutto nell’età adulta è ormai perduto

e a nulla più vale giocare con le scorie nelle storte

in segrete polverose soffitte altrove

ogni giorno ci decomponiamo in nebbia

sul legno marcio della nave della memoria

le vele stracciate, la rotta alla deriva, un gorgo impietoso ad attendere

 

poi sul fondo marino strade impercorse ad accogliere in seno il residuo senno

 

un trillo da una cabina abbandonata fra le sterminate sabbie

rispondo: una telefonata dall’aldilà, che invoca

nere ali di uccelli soprannaturali dai gridi muti

 

salire le scale che portano in ogni e in nessun luogo?

aprire le porte dell’incubo o d’infiniti mondi?

 

 

quando il fuoco purificatore?

 

Alberto Figliolia

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...