Mentre penso all’incontinenza

Mentre penso all’incontinenza

e all’inconsistenza del Tempo

perdo i capelli e mi reggo il mento

Un’arancia (o forse è una pesca o una mela)

in bilico sull’abisso

precipiterà un giorno ignoto dal tavolo

sul pavimento marcio e smangiato

Sarà un tonfo che udranno per ogni dove

un litigio numinoso

un bisticcio clamoroso

la cui eco si spanderà fuori della stanza

immersa in un silenzio di sterco, nerocremisi

fuori, nelle vie, nelle piazze, nelle città oltremare

nell’atmosfera, nello spazio cosmico

ma ciò non mi distoglierà affatto

dalle mie meditazioni sull’incontinenza

e l’inconsistenza del Tempo

Io persisterò a perdere i capelli

e a reggermi il mento

Alberto Figliolia (da “Diapositive d’immortalità”, 2007, Albalibri)

twitter @phigliolia

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...