L’importante è raggiungerli…

L’importante è raggiungerli…

 

L’importante è raggiungerli,

non sai come né perché,

ma l’importante è raggiungerli:

questo è il destino assegnatoci

quando scrissero nel grembo

il DNA dell’impiegato

scolpendone facies, reazioni,

relazioni, obbedienza e remissione.

Gli obiettivi sono numeri, sigle, cifre

che ballano: burocratiche carole,

tanghi che affogano,

frenetiche polke

o bolse gavotte,

statistiche che si dimenano,

invenzioni dinamiche:

tutto senza grazia alcuna…

E ci sono custodi che vigilano,

i guardiani degli obiettivi:

hanno quaderni di lucenti pixel,

le sentinelle, e monocoli univoci,

per meglio bucare la colpa,

e indossano indumenti fotonici,

trinitari: essi capiscono

l’incognita lingua

dei commi, l’oscura giungla

dei combinati disposti,

l’avanzare degli eserciti alla meta

delle migliaia e migliaia,

con gli oscuri plotoni a far breccia

nell’eclissi del senso.

Senza obiettivi il tessuto dell’universo

si sfalderebbe, le stelle

non brillerebbero più,

le galassie si spegnerebbero

e così la lampada di ogni gas cosmico;

i dinosauri stessi si sono estinti

perché non avevano obiettivi.

Ah gli obiettivi, fonte di vita,

misura della ragione, cuore

segreto delle cose…

Ah gli obiettivi dell’Ufficio…

 

Alberto Figliolia

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...