siamo gli uomini di mezzo

siamo gli uomini di mezzo

quelli fra gli andati e i venienti

siamo figli e padri

di un nulla sovrano

padroni dell’albero della guerra

che ci sottrasse al primordiale

per consegnarci all’ignominia

la perla più rara non trovammo

né fiori dal sogno cogliemmo

ma acrocori di paura

in vista di amari mari

e infinite parole

nei baratri delle cose

Alberto Figliolia (da “Poesie scelte”, 2010, Albalinri)

Advertisements
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...