quando fuori

un treno

nella campagna solitaria

 

il sogno è una proboscide

che cresce lenta

 

un amplesso da dietro

violento

 

l’eco di una porta

sbattuta

 

il rasoio che taglia

la pelle

 

dalle labbra delle ferite

nascono

creature della notte

vermi tentacolari

a baciarti

 

quando fuori un pergolato

di stelle

suggerisce

l’ultima speranza

 

Alberto Figliolia

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...