Vorrei avere una personalità enteogena…

Vorrei avere una personalità enteogena…

Vorrei avere una personalità enteogena: essere un po’ psicoattivo un po’ psicotropo.

Vorrei che la mia anima fosse un luogo, un infinito luogo, dove trascorrere dai Serafini e dal Cristallino all’Aria e al Fuoco.

Vorrei non avere sogni da fauno innamorato che allo specchio non riconosce la propria sventurata immagine.

Vorrei governare quella pioggia di pesci, piume e spade dal cielo smarrito.

Vorrei aggirarmi come un poeta in una luminosa piazza settecentesca di una città tedesca e sapere che quel coacervo di sassi e nuvole è manifesto d’eterno.

Vorrei avere navigato per l’attesa spasmodica del naufragio su bianche e ruvide scogliere, dall’altra parte del mondo, ai confini, fra mostri ridenti e convulsi.

Vorrei aver scrutato eserciti schierati nella paranoia della battaglia a venire credendo di edificare civiltà.

Catturo invece soltanto spirali ritorte, giardini cintati con alberi rinsecchiti e uccelli dagli artigli marci su rami di bronzo andato a male, vergini sacrificate nella grande tragedia della razionalità.

Io sono nelle fauci del Leviatano, fra resti di sirene barbute, tartarughe cavalline, creature dai due volti.

Una pallottola di luce sarà sparata nel mio cuore.

Alberto Figliolia (da La semina dei ricordi, 2013, Albalibri)

twitter @phigliolia20151215_100816

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...