è l’alba

è l’alba

l’insonnia mi travolge

inquietudine

mi aggrappo alla stanchezza nervosa

mi assopisco

sogno

metropolitana

nastri trasportatori a velocità vertiginosa

sono con un amico di cui ignoro il volto

porte girevoli si succedono

le spalanco a calci volanti

prima di schiantarmi

la sveglia del telefonino trilla violenta

accendo la luce

durata del viaggio onirico: cinque minuti

un nuovo giorno apre le vecchie fauci

 

Alberto Figliolia

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...