Il neonato con i denti

Il neonato con i denti

mi morsicò

né riuscivo a staccarlo

dalle mia dita

 

così, sospeso in aria

roseo

rabbioso

 

e il mio sangue

era sapone

nel bagno maleodorante

di un fatiscente edificio

in qualche città lontana, sconosciuta

 

Era, vagamente ricordo,

una questione di cilindri

contenenti luci di stelle

sperse

o, forse, di clessidre

consumate

dal tempo

dell’attesa

 

e poi fu polvere

polvere

soltanto polvere

 

Alberto Figliolia

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...