Le affinità elettive

Le affinità elettive

(L’essere è un cerchio, ma anche una linea)

Mi parli delle affinità elettive,

figlia, e sento la tua voce

lontana, oltre le montagne,

Sei in Germania, nelle strade

di Weimar, sulle tracce di Goethe,

con il tuo amato, dopo che il treno

ha corso una campagna

dagli alberi brulli, e qua e là,

all’orizzonte smarrito, campanili

di città svettanti al cielo

muto, grigio di nuvole

ferme nel loro antico peregrinare.

Immagino che ti stringi a lui

e anche lui pensa i tuoi pensieri.

Pensieri che sono domande,

ora presente che s’infutura,

olio su tavola di un’Annunciazione

perduta, pioggia che verrà

necessaria, purificatrice.

Il battito del tuo cuore

con quello del tuo amato

è già primavera.

Alberto Figliolia

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...