Sulla gratuità (All’amico Dino)

Sulla gratuità (All’amico Dino)

Mi parli, Dino, di gratuità

e me ne parli da idealista

quale sei, quale sono.

E io ti rispondo, o forse ti chiedo

– i confini son sempre labili –

che cosa sia la gratuità…

Dono, offerta o…

arbitrarietà, infondatezza, pretestuosità?

Mi accorgo che i puntini di sospensione

e gli interrogativi

son già troppi

come il nostro non sapere,

lo smarrimento che ci coglie

quando tentiamo una via,

foss’anche dialettica,

alla scelta.

Sfogliamo, Dino, ogni giorno

il dizionario delle perplessità,

e ci muoviamo fra gratuità e libertà,

i loro meravigliosi spettri

o inerti simulacri,

avanti e indietro, oltre,

infaticabili e già stanchi,

e le pagine frusciano

come istanti infiniti, sospesi,

fra scetticismo e teleologia,

fra nichilismo e spirito,

fra un buio e l’altro

(e come trattare la scintilla in mezzo?),

fra alfa e omega,

fra la parola fine e la parola amore,

quest’ultima sì, l’unica,

davvero provvista

di gratuità,

come tu idealista

quale sei, quale sono,

la intendi e la desideri,

amico Dino.

 

Alberto Figliolia

Advertisements
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...