The President

Un vecchio in disperata fuga con un bambino. Fra il trambusto di una rivoluzione/colpo di stato e la polvere del deserto, schivando feroci miliziani, dribblando pericoli d’ogni specie, travestendosi (anche da spaventapasseri…), sino alle rive del mare da cui dovrebbe giungere la salvezza. Il nonno e il nipotino farebbero una tenerezza invincibile se non si sapesse che il vecchio è in realtà il dittatore rovesciato da una sommossa popolare e dalla rivolta/tradimento degli ex fedeli scherani. The President, presto abbandonato da tutti, cerca di salvarsi la ghirba e di prendersi cura del nipotino di cinque anni. Attraverseranno un Paese sconvolto e in preda al caos totale sperimentando situazioni e facendo incontri in cui il deposto despota dovrà prendere coscienza di quanto male la sua indifferenza, egoismo e cinismo abbiano partorito: fra donne stuprate, ammazzati, torturati e povertà.

The President è un grandissimo film, un “lucido apologo sul potere”, capace di suscitare innumerevoli domande sull’oppressione e la vessazione che tocca i popoli e le famiglie, sulla rovina dei destini individuali, sul senso della vendetta che trascina con sé sangue e sangue e altro sangue, in una spirale indefinita e infinita, sulla colpa, il riscatto e il perdono (se possibile). Il tutto viene combinato in un affascinante road movie per questa imprecisata e immaginaria terra caucasica. L’odissea del vecchio e il bambino, fra drammatico e grottesco, “rischia” di muovere a pietà verso la strana coppia costretta a fingere per scamparla, in una sorta di (quasi) inevitabile meccanismo di identificazione, epperò il cinismo del vecchio è a prova di bomba e la sua natura davvero incoercibile (son congenite crudeltà e insensibilità? O è il potere a corrodere e corrompere le anime?). Sarà infine catturato, ma come finirà? Quale la giusta pena da comminare? Un quesito aperto.

Un capolavoro la pellicola dell’iraniano Mohsen Makhmalbaf presentata in anteprima, a cura della Fondazione Cineteca Italiana, allo Spazio Oberdan di Milano (viale Vittorio Veneto 2) e qui riproposta in replica in lingua originale (sottotitoli in italiano) sino al 28 febbraio 2015. The President era stato peraltro presentato in concorso alla 71. Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia (2014) nella sezione “Orizzonti”.

Mohsen Makhmalbaf è stato l’autore che insieme ad Abbas Kiarostami ha fatto grande il cinema iraniano degli anni ’80-’90 grazie a opere in cui la maestria estetica si univa a un sincero e coraggioso impegno civile pronto a sfidare il potere. […] Makhmalbaf riesce a leggere il presente non dimenticando il proprio vissuto di perseguitato dal regime e il proprio cinema, ma poi riesce a fare anche di più. In questi tempi di Terza Guerra Mondiale frammentata in più teatri di combattimento il regista iraniano mette in luce l’elemento comune tra i vari conflitti. Ci ricorda cioè come la democrazia non possa poggiare le proprie fondamenta sulla vendetta, che deve restare confinata, se mai, a elemento scatenante ed iniziale. Diventa poi necessario andare oltre, porsi domande apparentemente più semplici, ma in realtà più profonde, come possono essere quelle di un bambino che non si accontenta di slogan preconfezionati e a cui, per quanto gli si coprano occhi e orecchie, non si può impedire di sentire”.

Alberto Figliolia

Calendario Proiezioni: mercoledì 18 febbraio (h 19); sabato 21 febbraio (h 17); domenica 22 febbraio (h 21,15); lunedì 23 febbraio (h 17); mercoledì 25 febbraio (h 21,15); venerdì 27 febbraio (h 18,30); sabato 28 febbraio (h 18,45)

The President. R.: Moshen Makhmalbaf. Sc.: M. Makhmalbaf, Marziyeh Meshkini. Int.: Misha Gomiashvili, Dachi Orvelashvili, Guja Burduli, Iamze Sukhitashvili, Zura Begalishvili. Georgia/Fr./UK/Germ., 2014, 115’.

Info: tel. 02.87242114; e-mail info@cinetecamilano.it; sito Internet www.cinetecamilano.it

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...