Quel gran genio-mimo di Paolo Nani

COMUNICATO STAMPA

Dall’11 al 21 dicembre Paolo Nani al Teatro Filodrammatici con

Piccole Catastrofi [Prima nazionale] e La Lettera

Giovedì 11 dicembre 2014 debutterà al Teatro Filodrammatici di Milano Piccole Catastrofi, il nuovo spettacolo di Paolo Nani, una prima nazionale, e resterà in scena fino al 18 dicembre.

Il Teatro Filodrammatici ospita, per il quarto anno consecutivo, Paolo Nani. Il comico italiano di origine ferrarese, è considerato uno dei maestri contemporanei a livello mondiale del teatro fisico o non-verbale.

Paolo Nani, torna ad affrontare la sfida coraggiosa di raccontare una storia da solo in scena.

A tutti è capitato di avere la sensazione che le cose si rivoltino, che sia il mondo ad avercela con noi, ostacolandoci nei modi più inattesi e crudeli. 

Nella vita quotidiana, in effetti, non amiamo i problemi, i conflitti, gli incidenti.

È interessante però notare come proprio conflitti, problemi, incidenti, siano vitali nel teatro. Senza conflitti non ci sarebbero né Teatro, né Cinema, né Letteratura.

Ci piace vedere il comico scivolare sulla classica buccia di banana, perché sappiamo che si tratta di un gioco sotto controllo.

La vita è una strada disseminata di piccole catastrofi, di imprevisti. Il teatro invece è controllo totale della scena, del corpo, della voce…. Il punto di contatto tra vita e teatro diventano allora proprio gli incidenti, ciò che sfugge al calcolo ed alla premeditazione e che può volgere tutto in disastro o in liberazione dai limiti della noia quotidiana.

L’attore in scena in PICCOLE CATASTROFI diventa allora oggetto di tutte le sciagure che possono affliggere uno spettacolo teatrale, la distruzione del mixer, la perdita dei trucchi di scena, la ribellione dei microfoni… dando vita così per contrasto ad un pezzo di bravura attoriale irresistibile… Questo meta-teatro brillante e sagace, crea, come spesso nel lavoro di Paolo Nani, una maschera difficile da dimenticare, in miracoloso equilibrio tra divertimento, commozione, intelligenza e puro virtuosismo.

Paolo Nani, assistito dai gioiosi trucchi scenici del teatro fisico, mette in scena questa rivolta delle cose che denuncia la nostra limitatezza, ma anche il nostro piccolo eroismo quotidiano nel voler raggiungere un obiettivo a tutti i costi, contro ogni possibile fato.

E quindi si ride, si ride tanto come in tutti i lavori di questo grande attore, ma anche si viene portati a riflettere inevitabilmente sul secondo livello di questo spettacolo: 

La grande preparazione fisica e tecnica dell’artista, fanno di questo spettacolo un altro piccolo gioiello di precisione e incredibile bravura destinato ad affiancarsi a “La lettera” nell’antologia internazionale del teatro non verbale.

Da venerdì 19 a domenica 21 dicembre 2014 torna in scena La Lettera

con Paolo Nani

La Lettera è un piccolo miracolo di precisione scenica e talento, un vero e proprio “Bignami” del teatro comico, è in tour da 20 anni in tutto il mondo: l’hanno vista in Groenlandia, in Argentina, in Spagna, in Norvegia e in Italia. Lo spettacolo, realizzato da Nani del 1992, ha vinto il 1° Premio United Slapstick di Francoforte e il 1° Premio Roner SurPris 2005 di Carambolage, Bolzano. È un tema con 15 variazioni, ispirato a “Esercizi di stile” di Raymond Queneau dove una breve storia è ripetuta 99 volte in altrettanti stili letterari. Paolo Nani, solo sul palco con un tavolo e una valigia di oggetti, riesce a dar vita a una storia che si ripete 15 volte tutte contenenti la medesima trama ma interpretate ogni volta da una persona diversa. Perché non si smette mai di ridere per tutta la durata dello spettacolo? – vien fatto di chiedersi. La risposta sta nella incredibile precisione, dedizione, studio e serietà di un artista che è considerato a livello internazionale uno dei maestri indiscussi del teatro fisico.

Il tema de “La Lettera” è molto semplice: un uomo entra in scena, si siede a un tavolo, beve un sorso di vino che però sputa, chissà perché, contempla la foto della nonna e scrive una lettera. La imbusta, la affranca e sta per uscire quando gli viene il dubbio che nella penna non ci sia inchiostro. controlla e constata che non ha scritto niente. Deluso, esce. Tutto qui. (Paolo Nani)

11 – 18 dicembre 2014
Piccole catastrofi con Paolo Nani | ideazione Paolo Nani, Valentino Dragano | regia Valentino Dragano |

consulenza creativa Nullo Facchini | musiche ed editing del suono Oliver Nani, Valentino Dragano, Thomas Dinesen | scenografia e costumi Julie Forchhammer | consulenza scenografica Sara Topsøe-Jensen | tecnica e costruzioni Per Aagaard |

co-produzione Paolo Nani Teater e Carte Blanche

INFO E PRENOTAZIONI

Tel. 02.36.72.75.50

biglietteria@teatrofilodrammatici.eu

www.teatrofilodrammatici.eu

19 – 21 dicembre 2014

La Lettera con Paolo Nani | regia di Nullo Facchini

ORARI SPETTACOLI

martedì, giovedì, sabato ore 21.00 | mercoledì, venerdì ore 19.30 | domenica ore 16.00

n.b. venerdì 19 dicembre ore 21.00

PREZZI

intero 24 euro

convenzionati 20 euro

under 25 18 euro | over 65nani700x273 piccole-catastrofi-sito 12 euro

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...