Scene di ordinaria violenza

Scene di ordinaria violenza.
La barbarie abita i luoghi.
La cefalea è una città sconvolta
e la coscienza è una luce intermittente.
Presso gli incerti sportelli,
sotto la cupola che dà
sul cielo malato,
vivono strane razze:
centauri a ruote,
esseri spettroscopici,
creature dilaniate
da rimorsi e dinieghi…
vite bollate d’affronti
e abbracci di morte.
Perché nessuno più custodisce
una chiave d’oro sotto la lingua
e una moneta di gentilezza
nel cuore?

 

Alberto Figliolia

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...