poesia per nelson mandela

Ringrazio l’amico poeta Patrick J. Sammut che ha tradotto in maltese questa mia poesia dedicata a Nelson Mandela…

“Un vincitore è semplicemente un sognatore che non si è mai arreso”,
Nelson Rolihlahla Mandela, Madiba (Mvezo, 18 luglio 1918-Johannesburg, 5 dicembre 2013)

Una lacrima, Nelson… 

Una lacrima, Nelson,
per te che non potevi più piangere
per la polvere bianca negli occhi
quando la luce abbacinante spaccava
le pietre, le idee, i desideri,
la speranza di un mondo nuovo
dove i colori non fossero separazione,
ma armonia, pace, patto
fra gli uomini di buona volontà.
Con i tuoi pugni, Nelson, colpivi
l’ingiustizia anche se i tuoi carcerieri
pensavano che stessi picchiando
l’aria bastarda della prigionia,
là, a Robben Island, con il numero 466/64,
vent’anni di sbarre e calce e silenzio.
Ma il mare rifletteva il cielo
e il cielo era navigato dalle nubi,
vele d’acqua e aria,
che portavano alla libertà,
all’utopia oltre l’orizzonte,
quella di un mondo di uguali,
tessere del mosaico cosmico.
Una lacrima, Nelson,
per te che non potevi più piangere,
e un pugno di polvere d’oro
negli occhi del sogno, nel cuore,
dal sole che tutti ci bagna,
fratelli senza saperlo.
Una lacrima, Nelson…

Alberto Figliolia

Demgħa, Nelson…

Demgħa, Nelson,
għalik li ma stajtx tibki iktar
minħabba t-trab abjad f’għajnejk
meta d-dawl jgħammex kien jaqsam
il-ġebel, l-ideat, ix-xewqat,
it-tama ta’ dinja ġdida
fejn l-ilwien ma kinux firda,
imma għaqda, sliem, ftehim
bejn il-bnedmin ta’ rieda tajba.
Bil-ponnijiet tiegħek, Nelson, kont tolqot
l-inġustizzja anki jekk minn ikkalzrak
kien jaħseb li kont qed issawwat
l-arja bagħla tal-ħabs,
hemmhekk, f’Robben Island, bin-numru 466/64,
għoxrin sena ta’ żbarri tal-ħadid, ġir u ħemda.
Imma l-baħar kien jirrifletti s-sema
u s-sema kien imbaħħar mis-sħabiet,
qlugħ tal-ilma u arja,
li kienu jwasslu għall-ħelsien,
għall-utopija lil hinn mix-xefaq,
dik ta’ dinja ta’ nies indaqs,
tesseri tal-mużajk kożmiku.
Demgħa, Nelson,
għalik li ma stajtx tibki iktar, u ponn ta’ trab dehbi
fl-għajnejn tal-ħolm, fil-qalb,
mix-xemx li taħsel lil kulħadd,
aħwa bla ma nafu.
Demgħa, Nelson…

Alberto Figliolia.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...